FAMIGLIA GAVARONE

Image module

Gavarone Fratelli
I.N.S.A.
Lloyd Mediterraneo
RIMORCHIATORI RIUNITI

FAMIGLIA GAVARONE

La famiglia Gavarone, originaria di Varazze, è presente a Genova dal 1897 con la Gavarone Fratelli. Il capostipite Gregorio, diventa armatore di 3 velieri in ferro acquistati in Inghilterra. Giovanni Gavarone, già costruttore di rimorchiatori, ne diventa armatore, in società con altri, fondando nel 1922 la società Rimorchiatori Riuniti.

Oggi, in una nuova veste, il Gruppo Rimorchiatori Riuniti gestisce le attività di rimorchio del porto di Genova, nei principali porti Italiani ed esteri, l’attività della controllata Finarge nell’assistenza alle piattaforme per l’esplorazione e la produzione petrolifera offshore e infine l’armamento e la gestione di navi bulkcarrier.

Image module
Image module
Image module
Image module

RIMORCHIATORE FRANCIA

Caratteristica principale dei rimorchiatori moderni come il FRANCIA sono le eliche cicloidali a pale rotanti, che assicurano una eccezionale manovrabilità in specchi acquei ristretti.

  • Rimorchiatori Riuniti
  • 1998
  • DAMEN Shipyard
  • 29,95 mt
  • 10,20 mt
  • 347 tls
  • potenza: 4570 CV

Oggi i rimorchiatori sono caratterizzati da plancia situata molto a prua, verricello di traino centrale, elica poppiera.  Caratteristica principale dei rimorchiatori moderni come il Francia sono i propulsori azimuthali omnidirezionali, che danno loro grande manovrabilità. Le dimensioni eccezionali della maggior parte delle navi, la ristrettezza dei bacini, le condizioni meteo, impongono l’uso di mezzi sempre più sofisticati. Vengono anche utilizzati per servizio d’antincendio e di assistenza a navi in difficoltà.

RIMORCHIATORE SVEZIA

Il Rimorchiatore SVEZIA operò negli anni ’60 nel porto di Genova. Negli anni di servizio ci fu un giorno di improvvisa notorietà: il 16 settembre 1962, quando rimorchiò il transatlantico Michelangelo appena varato.

  • Rimorchiatori Riuniti
  • 1954
  • Cantieri del Tirreno, Riva Trigoso
  • 25 mt
  • 7 mt
  • 151,7 tls
  • 12 nodi

I primi motori a vapore su un galleggiante furono imbarcazioni per il traino di chiatte fluviali, lungo il canale della Clyde, in Inghilterra durante il XVIII secolo. La loro applicazione si limitava all’ambiente portuale. Qui i primi rimorchiatori svolgevano un lavoro molto utile di movimentazione dei grandi velieri e assistenza all’ormeggio.
Il rimorchiatore Svezia operò negli anni ’60 nel porto di Genova. Furono anni di servizio umile e nascosto, nobilitati da un giorno di improvvisa notorietà: il 16 settembre 1962, allorchè rimorchiò in bacino il transatlantico Michelangelo appena varato.