GESTION MARITIME

Image module

GESTION MARITIME

GESTION MARITIME

Andrea Corrado, classe 1873, a 15 anni fugge di casa e si imbarca come mozzo su un veliero diretto in Australia. A 24 anni comanda il vapore Dante. Diventa capo dei piloti del porto di Genova, e sarà lui a condurvi il REX al suo primo arrivo. Ma il suo sogno è possedere un nave.

Nel 1908 inizia l’attività di armatore gestendo due velieri, ma presto acquisirà i primi piroscafi. Alla vigilia della seconda guerra mondiale le società di Corrado gestiscono una quarantina di navi, tutte adibite a navigazione volandiera per trasporti alla rinfusa. Dopo la guerra, costretto a ripartire da zero, acquista 5 Liberty e una T2; in pochi anni ritorna a gestire una flotta di 33 navi. Il testimone di Andrea viene raccolto dal nipote Francesco, figlio di Baccio, che fonda nel 1976 la Gestion Maritime con sede a Montecarlo.
Lo scudo crociato rosso con la C verde campeggia ancora sulla prua delle navi della società.

Image module
Image module
Image module
Image module

BIANCA CORRADO

Il Piroscafo BIANCA CORRADO è una nave tipo Liberty, un modello di nave cargo realizzata in migliaia di unità nei numerosi cantieri navali sulle coste degli USA.

  • Corrado Andrea
  • 1943
  • Permanente Metals Corporation di Richmond – U.S.A
  • 134,6 mt
  • 17,3 mt
  • 7176 tls
  • 11 nodi

Il Bianca Corrado fu varata dal cantiere Permanente Metals Corporation di Richmond in California il 7 dicembre 1943, con il nome di J. C. Osgood. Fu demolita a Castellón de la Plana, Valencia, Spagna, nel 1970.
In totale furono 5 le Liberty che entrarono a far parte delle società di Andrea Corrado. Le altre furono ribattezzate Andrea, Aspromonte, Dino e Delfin.
Molte delle Liberty acquistate da armatori italiani subirono trasformazioni dello scafo e dell’apparato motore.

CATERINA MADRE ex IDDLESLEIGH

Il Piroscafo CATERINA MADRE è una portarinfuse impiegata soprattutto per il trasporto di carbone dai porti inglesi, tedeschi, olandesi, belgi e polacchi a quelli italiani.

  • Corrado Andrea
  • 1904
  • Stockton-on-Tees – England
  • 108,2 mt
  • 14,86 mt
  • 4019 tls

Varata nel 1904 con il nome di Iddlesleigh in Inghilterra, fu acquistata di terza mano da Andrea Corrado e ribattezzata Caterina Madre.
Nave portarinfuse che veniva impiegata soprattutto per il trasporto di carbone dai porti inglesi, Cardiff, Newcastle, tedeschi, Amburgo, Brema, Emdem, olandesi, belgi Anversa, e Gand, polacchi, a quelli italiani, il cui carico, sbarcato con i mezzi di bordo, bighi e verricelli, era destinato agli stabilimenti siderurgici della penisola e alle Ferrovie dello Stato.

Affonderà l’11 settembre 1943 al largo di Gallipoli a causa dell’urto contro una mina: il relitto è stato identificato nel 2008 e da allora è meta di escursioni subacquee.

DRIN

La DRIN è una motonave impiegata alla busca, cioè noleggiata a tempo o a viaggio. Fu varata a Riva Trigoso il 19 settembre 1965.

  • Corrado Andrea
  • 1965
  • Samsung Heavy Industries – Corea
  • 224,95 mt
  • 32,24 mt
  • 73000 tls

L’armatore Andrea Corrado possedeva nel dopoguerra una flotta di 33 navi dette alla busca, cioè noleggiate a tempo o a viaggio.
Dopo la sua morte, due navi furono battezzate DRIN dal soprannome del capofamiglia.
La prima, varata a Riva Trigoso il 19 settembre 1965, fu costruita per proseguire la tradizione familiare su iniziativa del figlio Baccio, che esperto di legge e di economia, partecipò alla guerra come pilota, abbattendo un aereo inglese durante la battaglia di Punta Stilo.

La seconda Drin varata nel 1996 sarà la prima delle numerose costruzioni della Gestion Maritime, l’attuale società di famiglia, fondata a Montecarlo dal figlio di Baccio e nipote di Andrea, Francesco, scomparso nel novembre 2013.

ALTRE NAVI DELLA FLOTTA

GESTION MARITIME