FAMIGLIA CLERICI

Image module

COE & CLERICI
COECLERICI

FAMIGLIA CLERICI

Henry Coe, inglese di nascita e attivo nel commercio di carbone britannico a Genova, fonda nel 1909 con il socio Alfonso Clerici la società Henry Coe & Clerici. La vocazione armatoriale della società, di cui Clerici rileva presto l’intera proprietà, si afferma già nel 1912 con l’acquisto delle navi Oceano e Adriatico, alle quali si aggiungono l’anno successivo Atlantide e Tirreno, insieme a un certo numero di mezzi per la movimentazione del carbone nel porto di Genova.

Dopo la parentesi bellica, il figlio Jack, rilancia l’azienda acquistando la prima Liberty che ribattezza Cocler. Durante la guerra fredda, la società apre una filiale a Mosca e diventa il principale operatore nel commercio di materie prime, in particolare carbone, verso l’Occidente e agente delle principali aziende italiane (come Danieli, Marzotto e altre).

Negli anni ’90, sotto la guida di Paolo Clerici, figlio di Jack, le bulkcarriers della Coeclerici sono la prima flotta italiana e la quinta europea. Progressivamente le attività armatoriali bulk si riducono a favore dell’attività di transhipment e commercio di carbone nel mondo, anche attraverso l’acquisizione di miniere.
Dal 2013 – con la dACC Maritime d.a.c., joint venture con il gruppo d’Amico – Coeclerici rientra nell’armamento: nel 2015 entrano in servizio le prime due bulkcarriers del tipo SUPRAMAX, dACC Tirreno e dACC Egeo.

Image module
Image module
Image module
Image module

BULK LIMPOPO

La Nave BULK LIMPOPO è un tipico esempio di specializzazione, dato lo scopo e le condizioni ambientali particolari in cui è chiamata ad operare.

  • CoeClerici
  • 2012
  • Hantong Ship Heavy Industry, Jiangsu – Cina
  • 194 mt
  • 32,26 mt
  • 54000 tls
  • 14,50 nodi

Nata dall’esigenza di trasportare il carbone attraverso il fiume Zambesi dall’entroterra alla costa e di provvedere al trasbordo del minerale su portarinfuse oceaniche., ha nella sua tecnologia la vera eccellenza. Cinque gru elettro-idrauliche da 40 tonn, grandi doti nautiche ed un modernissimo sistema di movimentazione del carbone consentono alla Bulk Limpopo di essere perfettamente autosufficiente sotto qualsiasi aspetto operativo.
Il modernissimo sistema di movimentazione del carbone, progettato dalla società austriaca Liebherr consente alla nave di trasbordare circa 5.500 tonnellate l’ora.
Nave gemella è la Bulk Zambesi

DACC TIRRENO

Il design della DACC Tirreno rappresenta un’eccellenza della cantieristica mondiale e risponde ai massimi requisiti in termini di sicurezza, tutela ambientale, qualità ed efficienza.

  • D’Amico – Coeclerici
  • 2015
  • Oshima , Nagasaki- Japan
  • 194 mt
  • 32,26 mt
  • 54000 tls
  • 14,5 nodi

Nasce dalla collaborazione tra il gruppo Coeclerici ed il gruppo D’Amico.
La dACC Tirreno, è la prima delle quattro navi Supramax della flotta dACC Maritime Limited, e rappresenta un’eccellenza della cantieristica mondiale in termini di sicurezza, di tutela ambientale, di qualità e di efficienza.
L’apparato motore, soluzioni innovative per la navigazione, compartimenti per il recupero ed il trattamento delle acque di lavaggio delle stive carico, permettono un risparmio di circa 6/7 tonnellate di combustibile rispetto a navi simili e posizionano la dACC Tirreno ai massimi livelli mondiali tra le eco-ship.